La scoperta della Costa dei Trabocchi

Trabocco

Una di quelle sere di inizio settembre, quando la routine riprende fiaccamente e la testa cerca di adattarsi ai tempi e agli spazi cittadini, così diversi da quelli dell’estate. Tornati da poco dalle vacanze e magari già si pensa a dove poter scappare presto, a cosa vedere di nuovo. Zapping in tv e becco Camila Raznovich a bordo di una 500 rossa che gira tra borghi e paesini italiani. Le immagini propongono un mare molto bello e una costa punteggiata da palafitte in legno collegate alla terraferma con alte passerelle. Il blu, l’azzurro, il verde si rincorrono illuminati da una luce calda e avvolgente. È la Costa dei trabocchi, vengo a sapere da lì a poco, in Abruzzo. E penso che è lì che vorrei essere proprio in quel momento e che l’Italia è un paese meraviglioso che non smette di riservarmi sorprese. E così, dopo qualche settimana, in ottobre, ho raggiunto quell’angolo del litorale adriatico compreso tra i comuni di Rocca San Giovanni, San Vito Chietino e Fossacesia. Ho mancato Ortona, ma mi serve come scusa per tornarci presto. Sì, perché dopo questa veloce visita autunnale, vorrei ritrovarla d’estate, quando all’esperienza gastronomica, a cui più accennerò, potrò unire anche delle belle giornate di mare.

trabocco pesce palomboQuelle palafitte, che Gabriele D’Annunzio paragonava a “ragni colossali”, sono, appunto, i trabocchi che danno il nome alla zona. La loro storia è interessante e dice molto dello spirito del territorio. Sono antiche macchine da pesca, poi nel tempo dismesse e riconvertite successivamente in osterie di mare, sul mare. A costruirli all’origine non furono pescatori, ma gli agricoltori che per integrare l’attività nei campi, si dedicavano alla piccola pesca grazie a queste piattaforme in legno da cui sporgono bracci che sostengono enormi reti.

Un connubio, quello tra pesca e agricoltura, che emerge anche dalla tradizione locale in cui sono presenti piatti di pesce preparati con ortaggi e legumi del posto. E in effetti, durante la mia cena al Trabocco Pesce Palombo, uno dei primi a essere riconvertiti in locanda, ne sono spuntati diversi e tutte piacevoli sorprese. Di giorno o di sera, il fascino dei trabocchi è intatto. Si è letteralmente sul mare, a diversi metri dalla costa, con il rumore delle onde che si infrangono sui pali della struttura e sugli scogli. E guardando in su, almeno nel mio caso, un cielo stellato meraviglioso con luna piena (sono stata fortunata) che si rifletteva sull’acqua. Un vero spettacolo.

Il Pesce Palombo era molto amato da Lucio Dalla, le cui foto spuntano qui e lì nel locale. trabocco pesce palombo piatto Occorre senza dubbio prenotare, menu fisso che varia a seconda del pescato. Preparatevi a una lunga e variegata sequenza di piatti di pesce, un vero e proprio viaggio tra i sapori del posto che non deluderà. Anzi. Si finisce con dolcetti tipici così da pensare che la bontà sta anche nel non  sentire parlare della solita serie cheesecake/tortino/tiramisù
e delle loro noiose varianti. Non omologarsi si può e se si è alla ricerca di luoghi che siano uguali solo a loro stessi, veri e non vanesi, i trabocchi e la loro costa sono i posti ideali.


Trabocco Pesce Palombo

S.S. 16 Adriatica, Fossacesia (Ch)
Tel. (+39) 333.3055300

Cosa ho visitato: nelle vicinanze vale la pena andare a vedere l’abbazia di San Giovanni in Venere a Fossacesia e restare qualche minuto ad ammirare il panorama che si scorge dal belvedere. Pare che anche il chiostro sia molto bello, purtroppo, però, non ho avuto la possibilità di visitarlo. Il piccolo borgo di Rocca San Giovanni merita ugualmente una sosta.

 

Dove ho dormito: Agriturismo Rifugio Mare. Lo sguardo si perde tra ulivi e mare, intorno una quiete invidiabile. Posso dire senza incertezze che è dalla terrazza di questo luogo che ho visto la luna più incredibile di sempre.

agriturismo rifugio mare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...