Tre spiagge da non perdere in Corsica

IMG_20170821_113627
Il mare dalla spiaggia di Bodri

È una vacanza completa quella che si può fare in Corsica, o quanto meno, nel nord dell’isola che è la zona che ho in parte visitato ad agosto. Cosa intendo per completa? La possibilità di alternare il mare alla montagna, godere di spiagge paradisiache e di rigeneranti passeggiate nel verde, il tutto a una distanza relativamente contenuta. Poi c’è la componente culturale con la scoperta di borghi e paesini, nonché quella relativa alla gastronomia, altrettanto interessante. Ma vediamo di andare con ordine e iniziamo con il mare. Una decina di giorni tra Calvi, Ile Rousse, Saint Florent e non ha mai deluso. Ecco le tre spiagge che ho amato di più.

BODRI

Ne avevo letto sulla guida che avevo con me e la descrizione lasciava ben sperare. Si parlava di una natura splendida, sabbia bianca immacolata e di un’acqua di trasparenza eccezionale. Ero a pochi metri da lì quando mi sono imbattuta in un bambino entusiasta che riferiva ai genitori: “è come una piscina!”. Ovviamente era meglio ma la descrizione era calzante. Spiaggia meravigliosa e il mare qualcosa di indescrivibile, non potevo credere ai miei occhi. Affollata come normale che sia ad agosto ma comunque godibilissima. È nei dintorni di Corbara e dell’Ile Rousse. Particolarità: ogni tanto sentirete passare il trenino costiero corso e lo vedrete “sfrecciare” con i suoi due vagoni tra arbusti e collinette.

OSTRICONI

Mi hanno detto che la Corsica, nei suoi posti più belli, va conquistata. Forse uno di questi casi è proprio la spiaggia di Ostriconi raggiungibile dopo circa quindici minuti di cammino nel delta dell’omonimo fiume che dà il nome a tutta la regione.

IMG_20170822_151837
Delta dell’Ostriconi

Nulla di faticoso: è un tragitto facile, l’importante è non farlo con i tacchi! La valle dell’Ostriconi è una delle zone dell’isola dedite alla produzione dell’olio (a proposito: dovete assaggiarlo).

 Passeggerete tra canneti e piccoli bacini prima di raggiungere una lunga striscia di sabbia incastonata in una baia, circondata da dune e arbusti di maquis. Spettacolo assicurato.

IMG_2637
Spiaggia di Ostriconi

SALECCIA

Signori e signore, eccovi la vincitrice dell’estate. A proposito di Corsica da conquistare, per raggiungere Saleccia vi toccherà un’ora di strada sterrata attraverso il Deserto delle Agriate da percorrere rigorosamente con un 4×4. Non avventuratevi con la vostra automobile a meno che non abbia questa caratteristica e sia dotata di pneumatici adatti. Rischiereste di rovinare la vostra vacanza e trascorrerla in compagnia di un meccanico. Ci sono molte agenzie che organizzano trasferte in fuoristrada e che propongono anche tour e pacchetti. Credetemi, ne vale la pena. Il tragitto del Désert des Agriates, una vasta area in passato a vocazione agricola e adesso totalmente disabitata, è un’esperienza affascinante. Le più variegate formazioni rocciose si alternano ai cespugli di macchia mediterranea. Qui e lì sorgenti d’acqua dolce. Le navette vi daranno molto probabilmente appuntamento a Casta, una località che sorge sulla via per raggiungere Saint Florent. Il fuoristrada vi lascerà in una splendida e odorosa pineta. Da lì pochi passi e lo stupore è garantito. E una parentesi di dolce vita anche.

Saleccia
Spiaggia di Saleccia

Piccolo aneddoto cinefilo: qui è stato girato “Il giorno più lungo”.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...